Quix un nuovo giocatore nella squadra di Salesforce Italia

il 19 novembre 2020

Quello del retailer è un mestiere che oggi ha una portata globale e una notevole complessità di gestione, soprattutto se si compete in ambito internazionale. Questa consapevolezza, insieme a una valutazione di tipo più strettamente tecnico e tecnologico, ovvero la progressiva diffusione delle grosse piattaforme integrate, a partire dalle più chiacchierate come Google e Amazon, ha condotto Quixconsulente e fornitore di servizi IT per le aziende, a investire tempo e risorse per entrare nella squadra di Salesforce Italia.  

 
Perché Salesforce? 

“L’avventura con Salesforce è nata nel 2019 dall’osservazione che l’evoluzione del mercato IT porterà sempre più all’adozione di piattaforme -spiega Claudio Masini, socio fondatore e presidente di Quixovvero insiemi di pacchetti applicativi integrati su Cloud, configurabili per far fronte a esigenze di complessità diversa, in maniera flessibile nel tempo”. Salesforce ha tutte queste caratteristiche e in più si distingue per una serie di componenti strutturali tra cui spicca l’intelligenza artificiale Einstein, che permette di sviluppare una serie virtualmente infinita di componenti e moduli aggiuntivi, con una rapidità e semplicità incredibili. “I dati relativi all’attività dell’azienda, per esempio le vendite, i clienti -prosegue Masini- sono resi tutti disponibili alle diverse applicazioni nell’ambito della piattaforma, da subito. Quindi se occorre una personalizzazione per una attività specifica del cliente, è possibile realizzarla scrivendo meno codice, con un livello di servizio maggiore e soprattutto un livello di sicurezza al top”. Tutti gli aspetti legali e di contorno infatti sono presi in carico da esperti specializzati Salesforce e nulla viene lasciato al caso. Di fatto, il tema GDPR e sicurezza da soli rendono già il servizio molto interessante.  

Come molte grandi aziende internazionali, anche Salesforce vanta un’organizzazione ben oliata che analizza il business in ogni dettaglio, in questo caso potendo anche contare su di un sistema di intelligenza artificiale studiato internamente, di cui Salesforce stessa sta ancora esplorando le potenzialità. “Hanno trovato il sistema di ingegnerizzare anche l’innovazione -racconta Masini- oltre che per tutte le attività aziendali per le quali è più conveniente farlo. In base agli obiettivi di budget, sono in grado di pianificare in dettaglio come e dove fare innovazione”. La AI di Einstein che viene proposta ai clienti viene così testata prima di tutto dalla stessa Salesforce, che applicandola è riuscita a ricavare trend che oggi permettono di avere processi più fluidi ed efficienti.  

 

Il percorso di certificazione di Quix 

Quix ha selezionato Salesforce per le grandi potenzialità che può avere anche nel mercato italiano -dice Masini- e a fine 2019 ha deciso di intraprendere il percorso di certificazione che coinvolge il personale e i progetti realizzati”. Il primo passo concreto è stato fatto: tre persone certificate Salesforce in Quix, una quarta che si sta certificando, in modo da avere gli strumenti per entrare anche in progetti di grossa portata; e poi un progetto in fase di sviluppo in collaborazione con una società lombarda, che farà da biglietto d’ingresso per avere referenze verso i clienti e verso la stessa Salesforce. La piattaforma nata a San Francisco nel 1999 può contare oggi su una lunga lista di best practice di riferimento, utili ai clienti ma anche ai partner, come Quix, per attingere esperienze e offrire un livello di consulenza sempre più elevato“Stiamo lavorando  per espandere questo business che si sposa alla perfezione con il nostro metodo di lavoro -dichiara Manuel Nepoti, Sales Director di Quix- ovvero andare dai clienti, ascoltarli, comprendere i loro problemi e il loro modo di procedere per ottimizzare al meglio processi e servizi. Salesforce nasce proprio per questo, ci stiamo formando e specializzando per usare la piattaforma con i suoi strumenti in quello che abbiamo sempre fatto”.  

Implementa Salesforce con i tre pillar che danno valore al tuo business, clicca qui e scarica il White Paper