Chatbot per il fintech: quali nuove strade si aprono

il 3 dicembre 2020

Anche i chatbot fintech sono parte del nuovo trend che vede una sempre più stretta integrazione del mondo bancario e finanziario con le nuove tecnologie. Trend destinato a crescere come rivela la recente ricerca sul Fintech effettuata dall’Osservatorio del Politecnico di Milano: il 42,4% di investimenti in progetti innovativi riguarda il settore finanziario ed in particolare, il 27,8% la gestione dei pagamenti. Dall’altra parte, il 29% degli italiani ha utilizzato almeno una volta un servizio finanziario digitale. I più attratti sono i giovanissimi tra i 18 e 24 anni. Il chatbot basato su intelligenza artificiale grazie agli algoritmi di NLP è lo strumento tecnologico in grado di comunicare con i nuovi consumatori attraverso messaggi personalizzati e con un risparmio di risorse interne. La raccolta ed il monitoraggio dei dati permettono di targettizzare gli utenti e operare una consulenza sempre più proattiva e mirata. Infine, gli assistenti virtuali non hanno debolezze umane, sono affidabili e non commettono errori o distrazioni.

 

Chatbot per il fintech: un aiuto per essere competitivi

Il chatbot è lo strumento in grado di intercettare cambiamenti ed evoluzioni delle abitudini quotidiane, tra cui il modo di gestire le finanze, effettuare i pagamenti o stipulare polizze. Migliora la customer experience, la comunicazione e la fiducia delle persone: fornisce informazioni dirette e trasparenti su prodotti e servizi. Semplifica operazioni e transazioni guidando ed indirizzando le persone che possono agire in autonomia. Inoltre, è in grado di acquisire informazioni e feedback dagli utilizzatori. L’aggregazione dei dati permetterà sempre più di profilare e targettizzare in modo preciso ed univoco i clienti. Il chatbot infatti, ha a disposizione tutte le informazioni: abitudini di spesa, i redditi, età, tutto il necessario per creare un piano finanziario personalizzato. La capacità di aggregare i flussi di informazione si integrerà sempre più con dati provenienti da altre sorgenti per ottenere un quadro nominale completo. Questo tipo di chatbot per il fintech è in grado di semplificare le operazioni di consulenza e aiutare le società fintech a prosperare ed emergere nel mercato competitivo.

 

Chatbot e fintech: dall’esperienza utente a zero errori 

Il chatbot farà sempre in modo che i clienti non si sentano inesperti e abbiano un'esperienza utente omnicanale. Il contact center omnicanale è alla base della tecnologia dell’assistente virtuale declinabile in diverse soluzioni sia rivolte ai potenziali clienti che ai clienti già acquisiti tramite canali riservati e anche al personale interno e collaboratori. Non solo favorisce la velocità, l’efficienza e la tracciabilità delle operazioni generando informazioni preziose e uno storico nell'anagrafica cliente ma a differenza degli umani non commette errori e non è soggetto a distrazioni. I chatbot possono aprire la strada all’automazione di molte attività legate al mondo finanziario e bancario, al mobile banking e alle attività di pagamento perché se sono ben programmati con funzioni di sicurezza, controllo e autenticazione, non ci sono possibilità di errore. Nel settore finanziario è fondamentale mantenere il controllo e utilizzare soluzioni robuste in grado di garantire sicurezza. Inoltre, offrire un supporto ai dipendenti e collaboratori permette di ottenere risultati concreti con tempi di attesa ridotti.

 

Soluzioni mirate, personalizzate ed integrate

I chatbot per il fintech e in generale per le società finanziarie sono un valido aiuto e spesso un sostituto delle risorse umane. L’automazione di molte operazioni permette di investire più nella qualità che nella quantità del personale. L’intelligenza artificiale applicata ai chatbot permette di garantire un servizio di help desk incrementando sempre più la percentuale di risoluzioni a quesiti. Ad esempio, è in grado di ottenere risposte specifiche andando ad individuare singoli paragrafi di un manuale per implementare la percentuale delle risposte o fornire un preciso documento. In questo modo si ottiene una risposta efficace, personalizzata in tempi rapidi. Efficienza, sicurezza e personalizzazione sono già un dato di fatto. L’evoluzione costante di una tecnologia come i chatbot basata su intelligenza artificiale è senza dubbio un'opportunità per un settore innovativo come il fintech: basta pensare alla facilità con cui è possibile aprire un conto corrente.

New call-to-action